« And the Winner is… »

Siete stati numerosi e partecipativi alla conferenza IEP di ieri sera sul « Soft Power à l’italien ».

GRAZIE!

E vi abbiamo chiesto di esprimere il simbolo più efficace del soft power all’italiana e avete votato.

Tanti nomi, tutti importanti e significativi. Antichi e recenti (uno era anche presente in sala), artisti, imprenditori, intellettuali, creativi, uomini e donne, ma Uno solo ha raccolto molte più preferenze degli altri…

 

« and the Winner is… »

Ebbene sì: dopo 500 anni è ancora Lui, il geniale Leonardo da Vinci, il simbolo del Soft Power italiano nel mondo (almeno secondo la maggioranza dei nostri associati…).

Tra i nomi che sono stati votati sono presenti personaggi e marchi storici: Barilla, FIAT, la Ferrero (con Nutella), Enzo Ferrari, Sofia Loren, Renzo Piano, Miuccia Prada, Luchino Visconti, Virgilio e Caravaggio (nell’antichità) ma anche Paolo Modugno, nostro graditissimo relatore alla conferenza, e Samantha Cristoforetti, prima donna italiana nello spazio, a dimostrazione della proiezione attuale e futura dell’influenza culturale italiana nel mondo.

Per curiosità va segnalato il voto ricevuto da uno « straniero », Pierre Rosenberg, grande storico dell’arte parigino che si è occupato anche dei rapporti artististici tra Italia e Francia.

Share

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *